I rischi connessi all’analfabetismo digitale

Illustrazione da Le avventure di Pinocchio, storia di un burattino, Carlo Collodi, Bemporad & figlio, Firenze 1902 - disegni e incisioni di Carlo Chiostri e A. BonginiPuò dirmi che browser usa?
Non ce l’ho, non me lo avete installato

Si naviga impavidi nel procelloso mare di internet, si posta su Facebook, si twitta su Twitter, si mandano email, si aprono email, si commercia con l’e-commerce…
Ma il possesso e l’uso di un dispositivo informatico, per quanto raffinato, sono di per sé sufficienti a rendere un utilizzatore un soggetto consapevole e non consumatore passivo?
La domanda, va da sé, è retorica e la risposta è un secco no. Continua a leggere

I danni dei server e dei siti web lenti

Danni server e siti web lentiLa velocità di caricamento è uno degli aspetti più importanti, ma spesso ingiustamente trascurati, di siti web e software online.
Infatti il tempo di caricamento che si aspetta ben il 47% degli utenti è inferiore ai 2 secondi. E non è certo un caso se i big della rete sono anche molto veloci nel caricamento (da 1.2 a 2.5 secondi).
La lentezza ha un impatto fortemente negativo: Continua a leggere

Realizzare un calendario dell’avvento con HTML, CSS(3) e (poco) Javascript

Come realizzare un calendario in html, css e jsQuesto articolo è un semplice tutorial che approfondisce alcune tecniche utilizzate per la realizzazione del calendario dell’avvento online realizzato da Nea Mesa Comunicazione.
In particolare abbiamo trattato, in forma di esempio pratico, le possibilità offerte nei moduli transforms e transitions nelle specifiche CSS. Continua a leggere

Quando scegliere un sito dinamico

quando scegliere un sito dinamicoAvete finalmente deciso di fare o rifare il vostro sito internet ed ecco che sorge la prima fatidica domanda: sito statico o sito dinamico?
Abbiamo descritto in un altro post le differenze tra un sito web statico e uno dinamico, alla cui lettura vi rimando per comprendere a fondo le peculiarità tecniche di ciascuno.
La scelta tra un sito statico in html/css e uno dinamico basato su una piattaforma CMS deve essere ponderata considerando innanzitutto la tipologia stessa del sito – ad esempio è ovvio che se si vuole un blog ci si orienterà verso il CMS – poi le finalità di comunicazione dell’azienda, del professionista o del prodotto e last but not least la reale disponibilità in termini di tempo e di risorse. Continua a leggere

Flash è morto, viva Flash!

Flash o non FlashQuesto articolo probabilmente non sembrerà del tutto imparziale e qua e là i lettori più maliziosi potranno cogliere spunti di una soddisfazione un po’ maligna.
Il fatto è che dopo anni passati a sentir chiamare “statica” qualunque pagina web immune dal ballo di San Vito, dopo avere tollerato funzionari pubblici che volevano per il loro ente un sito come quello di un noto attore perché era “accattivante e dinamico” e avere assistito ad altri inenarrabili scempi del buon senso, tutti perpetrati nel nome di Macromedia Flash e poi di Adobe Flash, mantenere un apollineo distacco mi riesce davvero difficile. Continua a leggere