Dominio, hosting e server: cosa sono e a cosa servono

hosting server dominioPiù di una volta nel corso del nostro lavoro, giunti al fatidico momento di definire hosting e dominio, abbiamo visto manifestarsi un’onda di terrore negli occhi dei nostri interlocutori.
Per molti non addetti ai lavori infatti non è chiara la differenza tra hosting e dominio, né è chiaro cosa significhi davvero pubblicare un sito internet.

Internet è uno spazio puramente virtuale, una nebulosa di dati in codice binario all’interno della quale viene lanciato come per magia un sito oppure esiste uno spazio reale in cui il sito risiede?

 

Per rispondere a questa domanda dobbiamo definire al meglio il ruolo dei tre attori principali della questione: dominio, hosting e server.

Che cos’è un dominio?

Il dominio internet non è altro che un nome associato a un indirizzo IP numerico [Come funziona un indirizzo web? ], ad esempio www.neamesa.it è il nostro nome di dominio.
Per registrare il proprio nome di dominio è necessario ricorrere ad un Registrar, ovvero un’azienda accreditata dagli organismi preposti per poter rivendere l’assegnazione dei nomi di dominio, in rete ce ne sono moltissime.
È possibile scegliere il nome di dominio che si desidera purché non sia già stato assegnato.
È bene però definire con cura il nome di dominio, poiché esso influisce non poco sul successo del sito, basti pensare che è un elemento fondamentale per l’indicizzazione da parte dei motori di ricerca.
La sola registrazione di un nome di dominio però, senza un piano hosting associato, non consente la pubblicazione di un sito internet perché non comporta la presenza di uno spazio fisico in cui salvare i file.

Che cos’è un hosting?

Il termine hosting deriva dal verbo inglese to host che significa ospitare.
L’hosting è infatti un servizio che consiste nell’ospitare fisicamente su un server web tutti i file che costituiscono il nostro sito rendendolo in tal modo raggiungibile attraverso internet.
Un servizio di hosting si può acquistare da un Internet Service Provider scegliendo quello con le caratteristiche più indicate per il sito che vogliamo pubblicare.
Le tipologie di hosting oggi più diffuse sono:

  • Hosting condiviso: un server ospita più siti che dovranno condividerne le prestazioni. Ogni sito avrà un proprio nome di dominio ma dovranno coabitare nello stesso spazio.
  • Hosting dedicato: viene dedicato un intero server ad un unico sito, tutte le prestazioni del server sono a servizio di un unico cliente.
  • Cloud hosting: nel cloud (nuvola) non si ha un singolo server ma un’intera rete di server, un’architettura in grado di continuare ad erogare i servizi richiesti anche se un server smette di funzionare e di rendere l’intero sistema più veloce suddividendo il carico di lavoro su più macchine.

L’hosting si differenzia anche in base alla piattaforma, cioè al sistema operativo installato sul server: principalmente Windows o Linux.
Molti Internet Service Provider propongono dei pacchetti che comprendono sia la registrazione del nome di dominio sia l’attivazione di un piano di hosting.

Che cos’è un server?

Un web server (detto anche host) invece è un computer (o una rete di computer collegati tra loro) dotato di un software che lo rende in grado di svolgere un duplice compito:

  1. contenere tutti i materiali relativi al sito (pagine html, foto, video, ecc…)
  2. rendere visibili le pagine del sito ogni volta che vengono richieste da un computer connesso a internet, detto client.

Lo schema sottostante illustra la relazione domanda/risposta tra client e server.

client server

In caso di siti web dinamici, ovvero siti in cui le pagine sono integrate con una base dati [Le differenze tra un sito web statico e uno dinamico], il server ha anche il compito di far dialogare la pagina html con la base dati in tempo reale fornendo al client la risposta desiderata.

In conclusione….

Ci auguriamo di aver fatto un po’ di chiarezza su un argomento che troppo spesso genera confusione e porta a scelte errate.
Sia per la scelta della soluzione hosting più indicata alle proprie esigenze, sia per la definizione di un nome di dominio davvero efficace il nostro consiglio è di rivolgersi a degli esperti che vi eviteranno perdite di tempo e di denaro.

Fiorella Sina
Nea Mesa Comunicazione

4 pensieri su “Dominio, hosting e server: cosa sono e a cosa servono

  1. Per registrare il mio sito come periodico ho bisogno degli estremi del decreto di autorizzazione del Ministero delle Comunicazioni all’attività di ISP. La società italiana che mi registra il dominio si occupava anche dell’hosting, adesso invece il mio sito è giace su un server tedesco, ma il dominio è rimasto alla società italiana. A chi devo chiedere quegli estremi? Ai tedeschi o agli italiani? Ognuna delle due società mi rimanda all’altra.

    • Stando alla nostra esperienza, per la registrazione di un sito come periodico è stata necessaria l’identificazione ROC, l’iscrizione nel Registro degli Operatori di Comunicazione che certifica l’iscrizione del fornitore di servizi come ISP, ovvero come internet service provider.
      Credo che entrambi i fornitori – dominio e hosting – essendo differenti debbano fornirle la loro iscrizione al ROC.
      Se si rifiutano e continuano a rimbalzarsi la cosa, l’unico consiglio che posso darle è di cambiare fornitore.

  2. Ciao Fiorella, grazie finalmente ho capito come funziona l’hosting! Vorrei iniziare e ho trovato gli hosting economici tipo Tophost li consigli?

    • Ciao, non conosco Tophost personalmente perché non ho mai avuto occasione di acquistare hosting da loro, ma le recensioni in rete sono più che positive.
      In generale l’hosting deve essere adeguato alle necessità del progetto: quanto spazio disco serve, quante caselle email e di che tipo, quanti accessi avrà il sito, quali caratteristiche di sicurezza richiede, ecc.
      Il costo è sicuramente importante, ma non è l’unica variabile da tenere in considerazione. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Devi selezionare la casella Accetto per inserire il tuo commento.

*

Accetto l'informativa sulla privacy e il trattamento dati personali

40 − 34 =