Post su Facebook: come attirare l’attenzione in pochi secondi

I post di Facebook come uno speed dateQualche giorno fa stavo parlando con un cliente che aveva bisogno di alcune indicazioni per mettere in evidenza le sue peculiarità professionali sulla pagina Facebook aziendale e sul sito, quando gli ho suggerito come raccontarsi in maniera efficace lui mi ha fatto notare che aveva l’impressione di trovarsi a uno speed date, cioè un appuntamento al buio in cui in 1 minuto la persona che è seduta davanti a te deve decidere se ti trova interessante oppure no.
È vero la comunicazione su internet, su Facebook in particolare, è del tutto paragonabile a uno speed date, solo che in rete non hai 1 minuto per farti notare, ma poco più di 1 secondo. Continua a leggere

La deriva dell’Inbound Marketing verso la comunicazione “urlata”

VOTANTONIOVOTANTONIOQuello che vedo da qualche tempo quando apro un social network o una testata giornalistica on line è un magma informe di messaggi promozionali che cercano disperatamente di attirare la mia attenzione: video con audio a tutto volume, scritte lampeggianti, immagini che si sovrappongono a quello che sto cercando di leggere, test di ogni sorta e inviti a diventare più ricca più bella e più furba con un semplice click. Continua a leggere

10 consigli per usare i gruppi di WhatsApp senza impazzire

whatsapp sopravvivenza gruppiTizia ti ha aggiunto al gruppo Classe 4n…
Se anche per te un messaggio come questo è l’inizio di un piccolo incubo fatto di continue notifiche e tempo buttato, i nostri consigli possono esserti d’aiuto.

Parliamo infatti dei famigerati gruppi di WhatsApp, che sono diventati un elemento di disturbo costante nelle nostre giornate.
Continua a leggere

I 7 argomenti più condivisi sui social network

I 7 argomenti più condivisi sui social networkEsistono tematiche più social di altre, cioè tipologie di contenuti particolarmente apprezzati e condivisi dagli utenti?
La risposta ovviamente è sì dato che la domanda è retorica e mi è servita solo come incipit :)
Sicuramente vi sarà capitato di vedere il medesimo post condiviso nelle bacheche di più di un amico, ma avete fatto caso a eventuali similitudini tra gli argomenti trattati? Continua a leggere

Perché un sito non compare tra i primi risultati di Google?

Google classic… e poi il sito deve comparire tra i primi risultati di Google
Questa è la tipica frase che salta immancabilmente fuori quando un potenziale cliente descrive le caratteristiche del suo futuro sito web.
Occorre come prima cosa chiarire che non esiste nessuna “bacchetta magica” in grado di far balzare un sito in testa alla top ten, ma per ottenere un buon posizionamento nella Serp (Search Engine Results Page) di Google è necessario un lavoro costante, articolato e strutturato sulle esigenze di ogni singolo sito, un lavoro che necessita di tempo per raggiungere i risultati desiderati e anche di un budget adeguato. Continua a leggere