Sai riconoscere le truffe on line?

Sai riconoscere le truffe on line?Le truffe esistono da secoli e hanno mille forme, ma nell’era digitale la velocità e le modalità di diffusione sono centuplicate.
Oggi viviamo costantemente connessi e siamo parte di una grande comunità virtuale all’interno della quale centinaia di utenti si lasciano irretire dalle stesse truffe che nel mondo reale avrebbero probabilmente riconosciuto come tali.

Continua a leggere

GDPR – La nostra strategia per adeguare aziende ed enti

GDPR strategia per adeguare le aziendeNel post precedente “GDPR – 10 domande e risposte per capire come adeguare la tua azienda” abbiamo elencato 10 punti salienti del nuovo regolamento europeo in materia di privacy e trattamento dei dati personali che diventerà effettivo il prossimo 25 maggio 2018.

Ora che la scadenza si avvicina è giunto il momento di passare ai fatti ed presentare la strategia che abbiamo elaborato per supportare aziende ed Enti pubblici ad adeguarsi al nuovo GDPR, con la preziosa collaborazione di un consulente legale con grande padronanza della materia. Continua a leggere

GDPR, 10 domande e risposte per capire come adeguare la tua azienda

GDPR-10 domandeLa fatidica data del 25 maggio 2018 si avvicina e molti imprenditori e funzionari italiani non hanno ancora le idee chiare sul GDPR, il Regolamento dell’Unione Europea in materia di privacy e protezione dei dati personali che diventerà applicabile tra pochissimi giorni.
Non abbiamo la pretesa di essere esaustivi in una materia che è decisamente troppo vasta per essere sviscerata in poche righe, ma in questo post vogliamo di fare un po’ di chiarezza rispondendo, in maniera semplice e concisa, a 10 domande fondamentali sul GDPR.

Continua a leggere

I rischi connessi all’analfabetismo digitale

Illustrazione da Le avventure di Pinocchio, storia di un burattino, Carlo Collodi, Bemporad & figlio, Firenze 1902 - disegni e incisioni di Carlo Chiostri e A. BonginiPuò dirmi che browser usa?
Non ce l’ho, non me lo avete installato

Si naviga impavidi nel procelloso mare di internet, si posta su Facebook, si twitta su Twitter, si mandano email, si aprono email, si commercia con l’e-commerce…
Ma il possesso e l’uso di un dispositivo informatico, per quanto raffinato, sono di per sé sufficienti a rendere un utilizzatore un soggetto consapevole e non consumatore passivo?
La domanda, va da sé, è retorica e la risposta è un secco no. Continua a leggere

HTTP e HTTPS come rendere sicuro il proprio sito senza farsi penalizzare da Google

HTTP SecureIl tuo sito web è sicuro?

Se il tuo sito internet richiede l’inserimento di dati sensibili quali ad esempio password, numeri di carte di credito o altre informazioni personali, devi sapere che da gennaio 2017 viene segnalato dal browser Chrome come sito non sicuro.

Chrome infatti, a partire dalla versione 56, ha iniziato a indicare come non sicure tutte quelle pagine web in cui sono presenti campi per inserire password o dati riservati che non utilizzano il protocollo HTTPS. Continua a leggere