6 buoni motivi per NON lavorare gratis

6 buoni motivi per non lavorare gratis“Il budget è 0 per via della crisi, ma questo progetto ti darà tantissima visibilità”
”Collaborando con il nostro team potrai acquisire nuove competenze da rivendere”
“Là fuori ci sono decine di persone disposte a farlo gratis, perché dovrei pagare te?”
“Dai siamo amici, che ti costa?”
“Questo è un progetto condiviso, aperto, collaborativo, al momento non ci sono soldi ma con il tempo…”

Alzi il mouse chi non si è sentito dire una di queste frasi almeno una volta!

Ebbene noi abbiamo deciso di non lavorare gratis in nessun caso e in questo post mi soffermerò sulle ragioni per cui lavorare gratis è, nel 99% dei casi, controproducente. Continua a leggere

Cosa serve per fare un sito internet

Cosa serve per fare un sito internetBene, avete stanziato un budget per la realizzazione (o il restyling) del vostro sito internet aziendale, avete vagliato i preventivi e scelto l’agenzia che realizzerà il vostro sito, cosa vi resta da fare?
È giusto lasciare carta bianca alla web agency e intervenire eventualmente solo a fine lavori?
Indubbiamente se avete scelto dei professionisti saranno in grado di realizzare un ottimo prodotto, ma chi di voi andrebbe da un sarto, per quanto bravo, dicendogli semplicemente “mi faccia un vestito che mi stia bene”?
Nella realizzazione di un sito internet la partecipazione attiva del committente è importante per una felice riuscita del lavoro. Continua a leggere

10 buone ragioni per investire in comunicazione e nuovi media in tempo di crisi

Copyright (c) 123RF Stock PhotosQuando i tempi si fanno duri e la parola d’ordine diventa “tagliare”, le attività di comunicazione vengono gettate, indistintamente, nel calderone delle spese superflue da eliminare senza ripercussioni.

In 10 punti – proposti in ordine quasi sparso – cercheremo di evidenziare come ogni investimento in comunicazione abbia sempre un qualche ritorno positivo e come, al tempo stesso, la rinuncia alle attività di comunicazione non sia affatto “indolore” per l’azienda. Continua a leggere