Flash è morto, viva Flash!

Flash o non FlashQuesto articolo probabilmente non sembrerà del tutto imparziale e qua e là i lettori più maliziosi potranno cogliere spunti di una soddisfazione un po’ maligna.
Il fatto è che dopo anni passati a sentir chiamare “statica” qualunque pagina web immune dal ballo di San Vito, dopo avere tollerato funzionari pubblici che volevano per il loro ente un sito come quello di un noto attore perché era “accattivante e dinamico” e avere assistito ad altri inenarrabili scempi del buon senso, tutti perpetrati nel nome di Macromedia Flash e poi di Adobe Flash, mantenere un apollineo distacco mi riesce davvero difficile. Continua a leggere