Quando scegliere un sito dinamico

quando scegliere un sito dinamicoAvete finalmente deciso di fare o rifare il vostro sito internet ed ecco che sorge la prima fatidica domanda: sito statico o sito dinamico?
Abbiamo descritto in un altro post le differenze tra un sito web statico e uno dinamico, alla cui lettura vi rimando per comprendere a fondo le peculiarità tecniche di ciascuno.
La scelta tra un sito statico in html/css e uno dinamico basato su una piattaforma CMS deve essere ponderata considerando innanzitutto la tipologia stessa del sito – ad esempio è ovvio che se si vuole un blog ci si orienterà verso il CMS – poi le finalità di comunicazione dell’azienda, del professionista o del prodotto e last but not least la reale disponibilità in termini di tempo e di risorse.

8 domande per capire se avete davvero bisogno di un sito dinamico

Abbiamo identificato 8 semplici domande che possono aiutarvi nella scelta: se la vostra risposta è positiva ad almeno 4 di queste domande è il caso di pensare a un sito dinamico, diversamente meglio orientarsi verso un sito statico.

  1. Voglio pubblicare un sito basato su contenuti aggiornati con frequenza?
    Un blog, una rivista, un collettore di notizie, ma anche un sito aziendale in cui sia fondamentale condividere aggiornamenti costanti.
  2. Il mio sito conterrà aree di forte interazione con gli utenti?
    Un e-commerce, un sistema di prenotazione on-line, un questionario, etc…
  3. Prevedo per il mio sito una crescita importante delle sue funzionalità o dei suoi contenuti a medio/breve termine?
    Tutti i siti hanno una crescita fisiologica, è bene però sapere se già nel corso del primo anno di vita del sito verranno aggiunte funzionalità importanti, un’area di e-commerce ad esempio o nuove sezioni di contenuti, onde evitare di doverlo rifare del tutto prima ancora di aver ammortizzato la spesa iniziale.
  4. Ho bisogno di catalogare i contenuti del mio sito creando diverse categorie per agevolarne la navigazione e la ricerca?
  5. I contenuti del mio sito saranno tradotti in più lingue?
  6. Ho tempo e voglia di aggiornare i contenuti (testuali e non) del mio sito o risorse economiche per pagare qualcuno che lo faccia?
    Un sito con un’area “Novità” in bella mostra e con contenuti risalenti a mesi prima non fa una buona impressione…
  7. Sono disposto a entrare nella logica del CMS che ho scelto e ad assecondarne le principali caratteristiche tecniche e funzionali?
    Un CMS offre molti vantaggi, ma anche alcune piccole limitazioni, spesso, assecondando il desiderio di rendere il CMS rispondente al 100% alle proprie necessità si finisce per snaturarlo completamente con la spiacevole conseguenza di rendere complesse operazioni che invece nello stato originario della piattaforma erano molto semplici, quali ad esempio l’aggiornamento dei contenuti o del CMS stesso.
  8. Ho la possibilità di scegliere un servizio di hosting compatibile con il corretto funzionamento di una piattaforma CMS?
    Se non avete le idee chiare su cosa sia un servizio di hosting vi rimandiamo a questo post: Dominio, hosting e server: cosa sono e a cosa servono.

Conclusioni

Sicuramente cercando informazioni in rete vi sarete imbattuti nei sostenitori dei siti statici e nei sostenitori dei siti dinamici, ma non esiste una soluzione migliore in termini assoluti, esiste invece la scelta più adeguata alle necessità di ogni sito.
Anche l’annosa questione se i motori di ricerca preferiscano i siti statici o i siti dinamici, che in rete trova riscontri spesso discordanti tra loro, non ha che un’unica risposta davvero valida: i motori di ricerca prediligono i siti fatti bene, statici o dinamici che siano, ovvero siti realizzati con la giusta attenzione a tutti quegli elementi (marcatori html, meta tag, testi, etc…) volti a ottimizzare la loro corretta indicizzazione.
Il nostro ultimo consiglio è, anche in questo caso, di rivolgervi a professionisti del settore, che sapranno guidarvi verso la scelta migliore per voi e realizzare un sito in grado di apportare valore aggiunto alla vostra attività.

Vuoi sapere quanto può costare il tuo sito? Puoi calcolarlo da solo in pochi minuti >>

Fiorella Sina
Nea Mesa Comunicazione

Hai trovato utile questo articolo? Condividilo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Devi selezionare la casella Accetto per inserire il tuo commento.

*

Accetto l'informativa sulla privacy e il trattamento dati personali

56 + = 62