I 7 argomenti più condivisi sui social network

I 7 argomenti più condivisi sui social networkEsistono tematiche più social di altre, cioè tipologie di contenuti particolarmente apprezzati e condivisi dagli utenti?
La risposta ovviamente è sì dato che la domanda è retorica e mi è servita solo come incipit :)
Sicuramente vi sarà capitato di vedere il medesimo post condiviso nelle bacheche di più di un amico, ma avete fatto caso a eventuali similitudini tra gli argomenti trattati?
In questo post vengono riportate le 7 macro-categorie all’interno delle quali possiamo ricondurre la maggior parte dei post che sui social network godono di maggiore condivisione e interazione.

1 Contenuti a supporto delle proprie opinioni

I contributi maggiormente condivisi sono quelli che confermano le opinioni personali, di qualunque natura essere siano: dal partito politico alla squadra del cuore passando per teorie scientifiche (o pseudo tali) fino ad arrivare all’olio di palma, la tendenza è mettere in mostra post che in qualche modo ci fanno sedere dalla parte della ragione.
Questo avviene il più delle volte senza un’accurata verifica circa la veridicità di quanto scritto (che spesso non viene letto nemmeno per intero), poiché il desiderio di auto-affermazione prende il sopravvento su tutto il resto.

2 Storie ad alto tasso di emotività

Dai tempi di “Torna a casa Lassie” (Eric Knight, 1940) i mezzi di comunicazione sono radicalmente cambiati, eppure le storie di animali sfortunati che affrontano peripezie di ogni sorta prima di raggiungere il desiderato lieto fine, godono di grandissima popolarità anche sui social network.
Parallelamente a questo filone “Disneyano” troviamo storie di malattie – non sempre a lieto fine – che coinvolgono soprattutto bambini, richieste di aiuto donando sangue o segnalando persone scomparse.
Anche in questi casi si condivide il contenuto senza prima averne verificato l’autenticità, si cede alla spinta emotiva, ci si commuove ma soprattutto ci si mostra al proprio “pubblico” dei contatti social come persone sensibili e sempre pronte a donare un “Like” per aiutare il prossimo.

3 Contenuti motivazionali

Sono sicuramente un trend in forte crescita, non c’è profilo social che non abbia condiviso almeno una volta un video o un’immagine con esortazioni che incitano a vedere il lato positivo delle cose, a dare il meglio di sé, a mostrare le proprie qualità di leader, ecc…
Questa tipologia di contenuto fa breccia nell’intrinseco bisogno di ognuno di sentirsi rassicurato circa il proprio valore, che spesso sembra non essere riconosciuto in pieno dalla società. Anche in questo caso non si apprezza il post unicamente per il suo contenuto positivo, ma soprattutto per l’effetto di lusinga e di affermazione del proprio ego.

4 Contenuti legati al food and beverage

Chi non ha mai postato o condiviso sui social una ricetta alzi la mano!
Io, ma solo perché non amo cucinare e non ne sono capace.
In realtà ricette, ingredienti e tutto ciò che è legato al food and beverage è di grande successo sui social network. Questi argomenti di natura culinaria infatti fanno sentire gli utenti social parte di una grande comunità che ha il cibo come punto di contatto – anche il proliferare di trasmissioni e talent sulla cucina si basa su questo presupposto – e nel contempo permette (a chi le ha) di sfoggiare le proprie doti ai fornelli.

5 Contenuti riguardanti guerre, tragedie e calamità naturali

Se la prima spinta a condividere o a commentare fatti gravi e dolorosi sembra essere l’emotività, a uno sguardo più approfondito si può constatare come la partecipazione sui social network a eventi di questo tipo sia dettata alla necessità di esorcizzare la paura parlandone, condividendola, trovando un “mostro” o più “mostri” su cui puntare il dito per allontanare da sé eventi tragici.
E siccome, è risaputo, la paura prende il sopravvento sulla ragione, nel commentare queste notizie gli utenti social tirano quasi sempre fuori il peggio di sé cedendo all’insulto, alla diffamazione, ai peggiori razzismi, impulsi che, nascosti da uno schermo, è molto più facile assecondare.

6 Quiz e Test

I test per conoscere meglio se stessi o determinati aspetti della propria personalità sono presenti sui social, soprattutto su Facebook, fin dagli esordi e continuano a godere di un grande seguito.
Il successo dei test è determinato sia dal desiderio di ciascuno di scoprire di sé aspetti che ancora non conosce –meglio se positivi- sia di condividerli con la collettività come referenza e ulteriore affermazione del proprio ego.

7 Contenuti divertenti

Per molti utenti i social network sono soprattutto un momento di svago, uno staccare la spina nel corso della giornata per sorridere un po’ e questo spiega il successo dei contenuti umoristici e il proliferare di pagine che utilizzano video e immagini divertenti per spingere il loro business.

E tu quali argomenti condividi con più frequenza sui tuoi profili social?

Fiorella Sina
Nea Mesa Comunicazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>